Mimec s.r.l.
Via Antonio Gramsci 6, 31055
Quinto di Treviso (TV) - Italia


Privacy e Cookie Policy

©2024 Mimec s.r.l. - Tutti i diritti riservati
P.IVA: 01183590262

Made with đź’™ by denisgumiero.com

Festa della Santa Croce Apertura straordinaria della basilica per tutti

FIRENZE Opera di Santa Croce. Mercoledì 14 settembre Santa Croce celebra la sua festa di intitolazione insieme a chi è in difficoltà, alle persone che ogni giorno frequentano le mense della Caritas. La scelta, una novità nella piena fedeltà alla missione di Francesco d’Assisi, è stata fatta dalla Comunità dei Frati minori conventuali con il sostegno dell’Opera di Santa Croce e il prezioso supporto della Caritas diocesana che ha provveduto a portare l’invito a circa cento persone.

Il programma della festa prevede alle ore 11 la celebrazione eucaristica presieduta dal cardinale Giuseppe Betori, poi – prima del pranzo nel grande chiostro del Brunelleschi – gli ospiti saranno accompagnati alla scoperta di alcuni luoghi e opere simbolo della basilica: la cappella maggiore con la Pala Bardi, il Crocifisso di Donatello, la cappella Baroncelli con le Storie della Vergine di Taddeo Gaddi, le tombe di Michelangelo e di Galileo.

SarĂ  una giornata di apertura straordinaria di Santa Croce per tutti: la basilica accoglierĂ  chi vuole partecipare alla messa delle 11, mentre chi desidera visitare le opere d’arte della basilica potrĂ  farlo, gratuitamente, dalle ore 13 alle ore 17. Alle 18 è prevista la seconda celebrazione eucaristica.

L’iniziativa si collega all’articolato progetto di accoglienza che vede impegnati la ComunitĂ  dei Francescani e l’Opera di Santa Croce con l’obiettivo di proporre a tutti di vivere il complesso monumentale come luogo abitato e vivo. Per questo in alcune giornate particolari dell’anno – il 14 settembre, il 4 ottobre, il 25 dicembre, il giorno di Pasqua, il 13 giugno – il complesso, prima accessibile solo per le celebrazioni liturgiche, resterĂ  aperto e i visitatori riceveranno un’accoglienza speciale, nel segno della spiritualitĂ  francescana e dei preziosi valori espressi dal patrimonio di arte e memoria di cui Santa Croce è scrigno.

Il reliquario del legno della Croce

Il reliquario del legno della Croce, uno degli oggetti piĂą preziosi del Tesoro della Basilica di Santa Croce, venne eseguito e firmato agli inizi del Trecento dall’orafo Bertuccio da Venezia, giĂ  fonditore di una delle porte bronzee della basilica di san Marco. Si tratta di una croce composta da cinque placche di cristallo di rocca – rivestite di bronzo dorato – realizzata per conservare la reliquia del legno della croce di Cristo che si riferisce donata al convento nel 1258 da San Luigi di Francia insieme alla reliquia della Spina della corona di Cristo. La croce, di estrema raffinatezza, a differenza di altri esemplari non presenta alcuna decorazione al suo interno, risultando completamente trasparente.

GALLERIA

VIDEO

Condividi l'articolo

Ti è piaciuto l’articolo? Condividilo con i tuoi amici e colleghi

POST RECENTI

Mimec s.r.l.
Via Antonio Gramsci 6, 31055
Quinto di Treviso (TV) - Italia


Privacy e Cookie Policy

©2024 Mimec s.r.l. - Tutti i diritti riservati
P.IVA: 01183590262

Made with đź’™ by denisgumiero.com